Luisa Piccarreta Luisa la Santa Luisa Corato torre disperata  e Sant'Annibale di francia   confessore Don Benedetto Calvi Padre Bernardino Bucci Rosaria Bucci Luisa La Santa di corato bari italia la grande Mistica    
 

 
 
 
 
         
Biografia: Luisa e la Madonna :Raccolta di memorie :brani scelti: Pensieri giornalieri :Riflessioni:reliquie:Diari
preghiere inedite :varie e informazioni: confessori e vescovi :  Rosaria Bucci :processo diocesano: casa di spiritualità
 
Pubblicazioni     Preghiere                 NOVITà  

PRESENTAZIONE

 

Questo sito, dedicato alla serva di Dio, Luisa Piccarreta, è un omaggio devoto che io compio verso la serva di Dio, legata per tanti motivi alla mia vita sacerdotale; ella, nel lontano 1942, all’età di sette anni, profetizzò che io sarei un giorno diventato sacerdote. Ho conosciuto direttamente la serva di Dio, e la mia fanciullezza trascorse sotto i suoi occhi vigili; la mia quasi quotidiana presenza nella sua casa era facilitata da mia zia Rosaria che da circa quarant’anni viveva con Luisa.

Ho assistito ad alcuni fenomeni mistici, qualche volta ho servito la Santa Messa (come chierichetto), che si celebrava quotidianamente nella sua casa. Ho servito la santa messa appena quattro, cinque volte, perché veniva celebrata la mattina presto verso le cinque ed io ragazzo difficilmente mi svegliavo a quell’ora; inoltre avevo l’obbligo della scuola.

La serva di Dio avrebbe desiderato che io mi recassi ogni mattina nella sua casa.

Un giorno, era domenica, mi chiese di fare un fioretto a Gesù bambino e mi disse queste parole: “oggi è domenica, mangerai la carne e lascerai un pezzettino di essa a Gesù Bambino”. All’epoca mangiare carne era una rarità ed io dimenticai il fioretto.

Quando ritornai nella casa di Luisa, guardandomi con quei suoi occhi grandi mi disse: “hai dimenticato he!, hai dimenticato il fioretto e Gesù Bambino e rimasto dispiaciuto”.

Accanto si trovava zia Rosaria, che prese le mie difese dicendo: “è piccolo, che cosa ne capisce quello!”; la serva di Dio a quel punto tacque sull’argomento e mi esortò a raccogliere gli spilli caduti a terra durante i lavori del tombolo.

L’altro motivo che mi spinge a realizzare questo sito, è determinato dall’affetto che ho nutrito verso mia zia Rosaria, anima consacrata alla Divina Volontà e che è stata testimone vivente fino alla sua pia morte della spiritualità della serva di Dio, Luisa Piccarreta. E’ impossibile pensare Rosaria Bucci al di fuori della spiritualità della serva di Dio. E’ stata lei che ha mosso i primi passi per la glorificazione della sua cara Luisa; a tutti ne parlava come ispirata, diffondendo ovunque il messaggio della Divina Volontà come proposto dalla Serva di Dio. Tutti coloro che l’hanno conosciuta, hanno riportato dopo averle parlato, una profonda impressione, ed alcuni sacerdoti e persone laiche anche straniere mi dicevano che era una bella anima e che era tutta piena di Luisa.

Uno di questi mi disse: “quando Rosaria parla di Luisa si trasforma e sembra che le sue risposte vengano suggerite dalla serva di Dio, con cui si ha l’impressione che parli”.

Zia Rosaria è stata colei che con amore mi ha seguito, dopo la morte dei miei genitori, nel seminario fino al sacerdozio.

 

 

 

 

     

  

 

 

 

 

 
         
     
 

Sito web  realizzato da Padre Bernardino Bucci e dedicato alla grande Mistica di Corato, Luisa Piccarreta.

 
 

Copyright ©  2006  Padre Bernardino Bucci - disponibile anche all'indirizzo: http://www.luisalasantaerosaria.com